8 COSE CHE FORSE NON SAI SU "CIME TEMPESTOSE" E SU "EMILY BRONTË"

by - sabato, febbraio 01, 2020

TITOLO: Cime Tempestose
AUTRICE: Emily Brontë
COLLANA: Cranford Collection
COLLANA (ITALIANA): RBA
PREZZO: 9,99 euro



TRAMA

La brughiera selvaggia dello Yorkshire, scossa da tempeste violente e improvvise, fa da sfondo a una delle storie d'amore più tormentate di sempre. La natura, come stregata, riflette le emozioni contrastanti di personaggi memorabili, che con la loro forza viscerale rimangono vivi nel nostro immaginario. Quando Mr Earnshaw torna a casa portando con sé l'orfano Heathcliff, la vita di Catherine cambia per sempre: il nuovo amico è prima il compagno di un'infanzia e di un'adolescenza scapestrata, poi il polo di un amore devastante, ma anche il fuoco di rancori, gelosie, liti violente. C'è tutto lo spirito romantico del XIX secolo nell'unico, preziosissimo romanzo di Emily Bronté, un sentimento perfettamente rappresentato in questo volume dalle illustrazioni di Fritz Eichenberg, che con il suo tratto vigoroso, i volti drammatici e i paesaggi espressionistici, traduce in immagini l'atmosfera carica di tempesta e di contrasti che pervade il romanzo.





DI SEGUITO CLICCATE  QUI!  SE VOLETE SCOPRIRE QUALCOSA IN PIÙ SU QUESTA NUOVA COLLANA



Per inaugurare questa nuova edizione di "Cime Tempestose", che potete trovare da oggi in tutte l'edicole, vi propongo 8 curiosità che forse non sapete su questo famosissimo classico e sulla sua autrice!

Siete pronti? Cominciamo!!



1) Il mistero Heathcliff 





Heathcliff è senza dubbio il più grande mistero di questo romanzo!
Non sappiamo nulla sulla sue origini, solamente che Mr. Earnshaw lo prende con sé a Liverpool, che ha capelli e occhi scuri e che, al suo arrivo, parla una lingua che nessuno comprende. 
I critici hanno a lungo discusso nel tentativo di gettare luce sulla questione: all'epoca Liverpool era il porto più importante d'Inghilterra in termini di tratta di schiavi africani e di immigrazione dall'Irlanda, pertanto si può supporre che Heathcliff avesse un'origine irlandese o africana.
In un adattamento cinematografico del romanzo (risalente al 2011), per la prima volta il ruolo di Heathcliff è stato assegnato a un attore di colore, James Howson. 






2) Il musical







Nel 1992 Bernard J. Taylor ricava da Cime Tempestose un musical.
Lo spettacolo è stato poi tradotto dall'originale inglese in altre sei lingue per essere rappresentato, oltre che in Inghilterra, in America, Olanda, Germania, Polonia, Romania, Australia e Nuova Zelanda. 












3) Altro che romanzo, qui si canta!





Kate Bush debutta nel 1978 proprio con un brano intitolato Wuthering Heights, chiaro omaggio al titolo originale del romanzo della Brontë. 
La canzone rimane in testa alle classifiche di quasi tutto il pianeta, Italia compresa, e lancia una carriera della cantautrice britannica. 










4) Non solo una narratrice






Quando si pensa a Emily Brontë istintivamente si pensa al suo romanzo Cime Tempestose. 
Ma la Brontë è soprattutto una poetessa!
Le sue prime poesie pubblicate fanno parte della raccolta del 1846 Poems by Currer, Ellis and Acton Bell. 










5) Il mio nome è... 




Emily Brontë aveva uno pseudonimo androgino: Ellis Bell. 
Le poesie e anche Cime Tempestose, vengono inizialmente pubblicati e firmati dalla penna di Ellis Bell, non sotto il suo vero nome.
Celò la sua identità, come hanno fatto anche le sue sorelle, perchè temeva che altrimenti sia la critica che il pubblico avrebbero pregiudicato le sue opere. 
L'utilizzo degli pseudonimi, tuttavia, creò qualche problema, poichè alcuni studiosi attribuirono erroneamente a Charlotte Brontë, sua sorella, non solo Jane Eyre, ma anche lo stesso Cime Tempestose!









6) Fuori dalla realtà


Cime Tempestose, pur essendo stato scritto in età vittoriana, si caratterizza per un'ambientazione ben definita, ma completamente al di fuori dello spazio e del tempo. Pur sviluppandosi la storia nell'arco di trent'anni, infatti, la narrazione si svolge interamente tra le tenute di Wuthering Height e Thruschcross Grange. 
Catherine e Heathcliff ci appaiono dunque come completamente isolati dal mondo reale. 



7) Che gran confusione!

Il romanzo comunica continuamente a noi lettori un senso di estraniazione e di claustrofobia. 
A ciò contribuisce sicuramente l'utilizzo ripetuto dei nomi!
Abbiamo infatti: Catherine Earnshaw, Catherine Linton, Edgar e Isabella Linton, Hindley Earnshaw, Hareton Earnshaw, Heathcliff e, infine, Linton Heathcliff. 
I personaggi, tutti interconnessi tra loro, hanno evidentemente nomi molto simili che costringono il lettore ad uno sforzo non indifferente. 



8) Critica o non critica 







Cime Tempestose fu molto criticato all'epoca della pubblicazione perchè non aveva un finale moralistico: oggi però è ritenuto uno dei più riusciti romanzi della lettura britannica dell'Ottocento e viene ancora molto apprezzato. 










































Eccoci arrivati alla fine dell'articolo Amanti dei libri!
Spero che queste curiosità vi siano piaciute! Vi ricordo che potete trovarmi anche su Instagram con il nome Ilprofumodelleparole!!
Vi mando un grosso abbraccio e ci risentiamo al prossimo articolo, ciaoo!! 

You May Also Like

1 commenti

  1. Amo le sorelle Brontë e Cime tempestose in particolare. Post interessante per chi ha voglia di saperne di più ;-)

    RispondiElimina