Recensioni

Home page

domenica 22 aprile 2018

THE BOOK TITLE - BOOK TAG

Buongiorno a tutti Amanti dei libri!!
Oggi vi porto un nuovo Book Tag ovvero "The Book Title - Book Tag" che l'ho trovato un sacco carino e simpatico e non vedevo assolutamente l'ora di proporvelo!!
Il Book Tag consiste nell'utilizzare i titoli dei libri per descrivere i nostri momenti della vita. 


Iniziamo subito!!!




1) IL TITOLO DELLA STORIA DELLA TUA VITA


Se dovessi raccontare la storia della mia vita la prima parola che mi verrebbe in mente è sognare. 

Io ho sempre sognato, fin da quando ero piccolina e lo adoro.
Certo, ho sempre la testa fra le nuvole e non è una cosa tanto positiva però MA CHI SE NE FREGA!!

Sognare è la mia vita. E' l'unica cosa che mi resta oltre alla lettura.












2) IL TITOLO CHE DESCRIVE IL TUO WEEKEND PERFETTO


Chi non vorrebbe passare un weekend estremamente magico, pieno di emozioni e perchè no, avventure?

A me piacerebbe moltissimo!!

Di certo non lo dimenticherei tanto facilmente un fine settimana del genere.













3) IL TITOLO DI UN'AVVENTURA CHE VORRESTI INTRAPRENDERE


Beh, già il titolo fa capire un sacco di cose!

A me piacerebbe moltissimo andare a Parigi visto che purtroppo non ci sono mai stata (tristezza infinita...) e poi immaginando di incontrare qualcuno e vivere una bellissima storia.

Sarebbe sicuramente una stupenda avventura, voi che dite?













4) IL TITOLO CON CUI VORRESTI DARE I NOMI AI TUOI FIGLI


Allora devo dire la verità, il nome di una mia futura figlia già l'ho deciso ma visto che nessun titolo porta quel nome (altra tristezza...) ho deciso di citarvi la dolcissima Anna. 

Anna è un nome che mi piace davvero tanto, lo trovo bello nella sua semplicità e chi lo sa, se avrò due figlie forse potrei chiamarla proprio Anna anche in onore di questo personaggio splendido che mi ha fatto vivere, a suo modo, una bellissima infanzia/adolescenza.











5) IL TITOLO DEL TUO LAVORO IDEALE

Qui ho un po' barato e spero che mi perdoniate per questo.

Voi sapete quanto io ami i bimbi e sapete anche che università frequento.

Quindi come lavoro mi piacerebbe molto fare lo stesso di Agnes Grey. 













6) IL TITOLO DI UN POSTO CHE VORRESTI VISITARE


Vorrei tantissimo visitare Terabithia (perdonatemi se l'ho scritto male) il mondo creato dai due protagonisti del romanzo Un ponte per Terabithia. 

Già dall'immagine potete benissimo intuire il motivo per cui desidero tanto visitare questo mondo.






7) IL TITOLO DELLA TUA VITA SENTIMENTALE


Con questo titolo ho detto tutto...



















8) UNA DOMANDA CHE TI FAI SPESSO


Esiste la misura della felicità?

Sta a me scoprirlo, giorno dopo giorno..

















9) IL TITOLO CHE DARESTI A UN REGNO


Ma quanto sarebbe bello se esistesse un regno con questo nome?

Immaginate: "Vi presento il regno Caraval", mamma mia!!
Mi viene subito la voglia di visitarlo!!
















10) IL TITOLO DELLA TUA BAND


Quale nome più appropriato per una mia ipotetica band!

Voi che dite? Vi piace?

















11) IL TUO MOOD ATTUALE


Meglio non dire niente ahahah!



















12) COME TI SENTI RIGUARDO AL 2018 FINO AD ORA



Quest'anno voglio essere una persona migliore, sia per gli altri ma soprattutto per me stessa e rendermi conto, davvero conto, di quanta meraviglia ho intorno anche se la maggior parte delle volte non me ne rendo conto.















13) QUALI SONO I TUOI PROGRAMMI PER L'ESTATE


Vivere un'estate da FAVOLA circondata dalle persone che amo!!







































Eccoci arrivati alla fine Amanti dei libri!!
Spero che questo Book Tag vi sia piaciuto tanto quanto è piaciuto a me!
Per scoprire se anche voi siete stati taggati, vi consiglio di andare a scoprirlo sulla mia pagina Instagram ilprofumodelleparole!!
Vi mando un grosso bacio e ci risentiamo al prossimo articolo, ciaoo!!


























lunedì 16 aprile 2018

L'OCEANO QUANDO NON CI SEI - RECENSIONE

TITOLO: L'oceano quando non ci sei
AUTORE: Mark Lowery 
PREZZO: 15,00 euro
CASA EDITRICE: DeA
VOTO: 5 ★★★★★


TRAMA

Ci sono viaggi che non si dimenticano, momenti che restano scolpiti nel cuore. Come l'ultima vacanza che Martin e il suo fratellino Charlie hanno trascorso in un minuscolo paese sulle coste della Cornovaglia. Era estate, un'estate straordinaria, e ogni giorno i due bambini andavano al porto per vedere le spettacolari acrobazie del bellissimo delfino che con l'alta marea si spingeva nelle acque cristalline della baia. Sono passati molti mesi da allora, ma Martin e Charlie sono pronti a tutto pur di rivedere quel delfino, i suoi salti, le sue capriole. Anche a scappare di casa un sabato mattina e a percorrere quasi mille chilometri, tra avventure, fughe rocambolesche, e incontri di ogni tipo. 



CONSIDERAZIONI

"L'oceano quando non ci sei" è stata davvero una lettura speciale.

Non immaginavo minimamente che avrebbe smosso dentro di me tutte le emozioni che, grazie a questa storia, sono uscite fuori in maniera imprevedibile e meravigliosa.

Questa è la storia di due fratelli.
Due fratelli legati da un sentimento così forte che neanche la morte potrebbe separare. 


Abbiamo Martin, bambino timido, che vorrebbe con tutto se stesso esternare le sue emozioni e le sue paure ma non riesce a farlo. 
Solo una cosa può aiutarlo, solo una cosa riesce a salvarlo, almeno un po', dal periodo in cui lui e la sua famiglia si trovano ad affrontare ovvero la poesia. 

La poesia è la sua ancora di salvezza. 

Attraverso essa riusciamo, noi lettori, a percepire il dolore che prova il piccolo Martin ma, allo stesso tempo, a percepire il coraggio nel voler riuscire a smettere di sopravvivere e finalmente ricominciare a vivere come ogni bambino della sua età. 

E sola la poesia e il viaggio che ha deciso di intraprendere riusciranno forse a salvarlo anzi, a salvare lui e il suo fratellino. 






" Non importa quanto sia fuori di testa Charlie - o quante volte corriamo il rischio di farci investire o picchiare per colpa sua - , mi piace fare le cose per lui.
Quando è felice, sono felice"









Insieme a lui troviamo colui che ha sempre protetto, fin da quando era piccolo ovvero il suo fratellino Charlie. 

Charlie è un bambino straordinario. 
Charlie è una forza della natura. 
E' impossibile che non nasca un sorriso sui nostri volti non appena entriamo in contatto con la sua allegria e la sua vivacità. 

Nonostante le sue difficoltà fisiche lui vorrebbe avere una cosa.
Una cosa che ogni essere umano ha il diritto di possedere.
La Libertà. 


La libertà è la chiave di questo romanzo. 


La libertà è come un delfino che nuota, viaggia immerso nelle acque più cristalline e profonde per poi uscire, a far vedere a noi uomini cosa ci stiamo perdendo. 


Charlie lo ha capito bene. 
Per questo vuole essere a tutti i costi come quel delfino che ha visto durante l'ultima vacanza insieme ai suoi genitori e suo fratello. 
E l'unico modo per diventare come lui è raggiungerlo. 

E Martin vuole esaudire a tutti i costi questo suo desiderio. 







"E all'improvviso capisco cosa significa il delfino per Charlie.
Il delfino è libertà.
E' vita.
La possibilità di fare. 
Di vivere in un modo che a Charlie sarà sempre precluso"








Questo romanzo è un piccolo (ma grande) gioiello che vale assolutamente il vostro tempo. 

E' una storia reale che può accadere a tutti noi. 
E' una storia che fa riflettere sull'importanza della nostra libertà e che a volte, diamo per scontata. 

Mi sono resa conto che non mi soffermo mai a quanto sia fortunata ad avere un simile privilegio. 
Sono fortunata ad avere la libertà di movimento, libertà di vivere, rispetto a tante tantissime persone che bramano solo un pochino di questa fortuna. 


E fra tutte queste persone c'è un bimbo. 


Un bimbo pieno di gioia e amore che forse riuscirà ad ottenerla questa tanto desiderata libertà come solo un bimbo come lui merita davvero di averla. 


E Martin questo lo sa bene..







MIO FRATELLO CHARLIE
Una Kenning


Il neonato lottatore,
di lettini roditore,
locandiere premuroso,
dormiglione spaventoso,
lui gattona tutto storto,
sgancia un peto e tu sei morto.

Di biscotti razziatore,
di campeggi seduttore,
divora cose schifose,
scala montagne pelose.

Compagno di stanza,
in stazione fa una danza.

Di salute è un po' un catorcio,
mette i vecchi sotto torchio.

Di un delfino innamorato,
finalmente ti ho trovato!


Martin Tompkins
13 anni








Eccoci arrivati alla fine Amanti dei libri!!
Spero che la recensione vi sia piaciuta! Se volete qualche informazione in più potete scrivermi o qui giù nei commenti o sulla mia pagina Instagram ilprofumodelleparole!!
Io vi mando un grosso bacio e ci risentiamo al prossimo post, ciaoo!!









sabato 14 aprile 2018

ANGEL'S WHIFF - SEGNALAZIONE


TRAMA

Ariel ha 17 anni.
E' una bugiarda compulsiva e soffre di disordini alimentari. Nella sua confusionaria vita di adolescente, l'unica nota positiva sembra essere il sentimento che prova per Angel, un ragazzo inglese poco più grande di lei che sta per trasferirsi nella sua città. Le cose sembrano andare per il verso giusto ma qualcosa si complica. Ariel incontra Adam, amico di Angel di vecchia data, che si rivela essere un ragazzo oscuro e tormentato. Tra i due c'è uno strano rapporto, e Ariel capisce che Angel le nasconde qualcosa. 
Nel tentativo di svelare i segreti che tormentano l'animo di Angel, Ariel si ritrova invischiata in un'antica faida tra angeli e demoni, nella quale scoprirà di essere coinvolta da sempre a causa della propria natura.





Angel's Whiff è stato pubblicato attraverso la piattaforma di self - pubblishing Youcanprint.it ed è disponibile sia in versione cartacea al costo di 19 euro sia nella versione pdf, epub, e mobi a 2,99 euro. 

Entrambi i formati sono già disponibili in tutti i principali store on-line (Mondadori, Feltrinelli, Amazon, Ibs, ecc...) ma è anche ordinabile in tutte le librerie fisiche. 


E' possibile leggere i prime 3 capitoli sulla piattaforma Wattpad, al seguente indirizzo: 

Ma potete leggere l'estratto anche tranquillamente su Amazon. 



LA STORIA NON E' AUTOCONCLUSIVA MA FA PARTE DI UNA SAGA. 
LA SECONDA PARTE E' GIA' IN LAVORAZIONE. 





BIOGRAFIA DELL'AUTRICE 

Giada Serranò è Laureata in Giurisprudenza. 
E' insegnante si Scrittura Creativa e Sceneggiatura. E' una Blogger e una scrittrice e ha avuto la possibilità di collaborare con diverse testate giornalistiche. 





OPINIONI PERSONALI

Appena ho letto la trama mi è venuta immediatamente la curiosità di scoprire questa storia piena di segreti e misteri
Questo primo capito della saga si preannuncia molto avvincente e, non vedo l'ora di leggerlo e parlarvene presto qui sul blog!


giovedì 12 aprile 2018

I PICCOLI (MA GRANDI) EROI DEI LIBRI!!

Ciao a tutti Amanti dei libri!!
Oggi ho deciso di portare un nuovo articolo ovvero quelli che secondo me sono gli eroi che possiamo scoprire all'interno dei libri!
E non parlo di eroi che hanno super poteri, che volano o hanno una forza straordinaria bensì di quei piccoli personaggi che, nella loro estrema normalità, sono riusciti a trasmettere emozioni straordinarie che neanche loro pensavano di essere capaci. 

Curiosi? Andiamo a scoprirli insieme!!




Uno dei personaggi che più mi è entrato nel cuore è sicuramente Jess, il protagonista del libro Un ponte per Terabithia. 

Già da ragazzino deve affrontare un sacco di difficoltà tipo la situazione economica della sua famiglia e il bullismo ma grazie all'incontro con una bambina molto speciale, riuscirà a capire e trovare la spensieratezza e quella magia che ogni bambino della sua età dovrebbe avere.

Jess vincerà le sue paure e le tramuterà in un incredibile forza!












Come potevo non citare il famosissimo Piccolo Principe. 

Il Piccolo Principe rappresenta tutti quei bambini che siamo stati una volta.
Il Piccolo Principe rappresenta la nostra curiosità, fanciullezza e innocenza.

Il Piccolo Principe non è un eroe qualsiasi ma è il nostro eroe che ci ricorda continuamente che anche noi siamo stati come lui, anche se a volte lo dimentichiamo.











Qui non abbiamo solo un eroe bensì due!

I protagonisti di questa storia penso che bene o male li conosciate tutti.
Loro sono normalissimi bambini che hanno avuto la sfortuna di nascere in quel periodo pieno di devastazione e terrore che ricordiamo tutti come il Nazismo.

La loro amicizia, straordinaria amicizia, faranno sì che diventino dei piccoli eroi l'uno per l'altro.
Questo sentimento porterà uno dei due a compiere l'azione più grande e questo fa capire quanta umanità ci possa essere ancora in un modo fatto di orrore e tristezza.









Ultimo eroe che vi voglio presentare è il protagonista di questa commovente storia di John Boyne. 

Questo bambino affronta una realtà che nessun bimbo dovrebbe mai e poi mai conoscere.

All'inizio cerca di scappare da questa vita, non ha il coraggio di combattere una battaglia più grande di lui... ha paura ma, questo suo sentimento e un signore molto speciale, lo faranno diventare un eroe sia per se stesso sia un eroe per altri bambini e adulti che vivono la stessa situazione.

Riusciamo a comprendere che esiste una luce anche nei luoghi più bui della nostra esistenza e, quello stesso bagliore anche se piccolo piccolo, potrebbe riuscire a salvarci.














Ecco arrivati alla fine Amanti dei libri!!
Spero che questo piccolo articolo vi sia piaciuto!
Voi avete degli eroi letterali? Se sì, fatemelo sapere o qui giù in un commento o sulla mia pagina Instagram ilprofumodelleparole!!
Io vi mando tanti baci e ci risentiamo al prossimo articolo, ciaoo!!



















sabato 7 aprile 2018

TREDICI - RECENSIONE

TITOLO: Tredici
AUTORE: Jay Asher
CASA EDITRICE: Mondadori
PREZZO: 9,50 euro
VOTO: 4 ★★★★


TRAMA

Clay Jensen torna a casa da scuola e davanti alla porta trova un pacchetto indirizzato a lui, ma senza mittente. Dentro ci sono sette cassette numerate con dello smalto blu. 
Clay comincia ad ascoltare: le ha registrate Hannah Baker, la ragazza di cui Clay è innamorato da sempre. La stessa ragazza che si è suicidata due settimane prima.
Hannah ha registrato tredici storie, una per lato, una per ogni persona che in un modo o nell'altro l'ha spinta verso la decisione di togliersi la vita. Ma lui cosa c'entra?
Clay è sconvolto, vuole capire fino in fondo, scoprire quale ruolo ha svolto. Per tutta la notte guidato dalla voce di Hannah, Clay ripercorre gli episodi e i luoghi che hanno segnato la vita della ragazza e che come tante piccole palle di neve si sono accumulati fino a divenire una valanga incontrollabile.
Per tutta la notte, con la voce nelle cuffie, Clay si tuffa nei ricordi, nei rimpianti, e si tormenta cercando di capire cosa sarebbe successo se...



CONSIDERAZIONI

Probabilmente non sarò capace di descrivervi in modo soddisfacente questo romanzo perchè affronta tematiche molto forti e delicate e per questo mi scuso in anticipo con voi. 

Sicuramente voi sapete la storia di Hannah Baker grazie alla serie TV che ha avuto un grande successo l'anno scorso. 

Prima di leggere il romanzo, ho sentito e letto opinioni molto contrastanti. Da una parte il libro era piaciuto abbastanza dalle persone ma da un'altra buona parte i lettori lo hanno odiato moltissimo e io posso capire anche il perchè. 

Secondo me, è una storia non adatta a tutti. 

Questa storia, ma soprattutto la protagonista, deve essere capita. Si percepisce immediatamente quanto Hannah sia una ragazza fragile ma che vuole apparire a tutti i costi come una persona forte. 
Purtroppo certi avvenimenti faranno si che questa ragazza si rinchiuda sempre di più in se stessa, si sentirà sempre fuori posto e sbagliata, fino a farla arrivare a quella tragica decisione.


Molte cose potevano andare diversamente, senza alcun dubbio. 






" Cercavo di stabilire un legame con lei, un legame fuori dalla scuola.
Cercavo risposte a domande che non sapevo formulare. 
Sulla sua vita.
Su tutto."









L'autore ha voluto descriverci, in parole molto semplici, la cruda verità. 
Ci ha decritto un altro lato della realtà che non ci si fa mai davvero molto caso. 

Purtroppo non ci si rende mai conto quanto una parola o dei gesti possano provocare in persone come Hannah, a delle scelte in cui non possiamo sottrarci. 

Non ci si rende conto che uno scherzo, agli occhi degli altri possa passare per una cretinata senza alcun valore, ma invece in persone come Hannah può essere l'inizio di un vero e proprio incubo.

Come ho già accennato prima, si potevano cambiare le carte in tavola. 
Si poteva fare qualcosa per salvare la vita di questa ragazza, per essere aiutata ma, in fondo, chi sono io per affermare questo?
Chi sono io per giudicare le scelte di una ragazza che stava soffrendo in un modo che neanche i genitori non potevano minimamente immaginare?


Però, posso affermare e sperare con assoluta certezza che questo libro e la Serie TV abbiano fatto aprire gli occhi a tutti quei ragazzi, ma soprattutto gli adulti e, far rendere conto, che certe azioni non passano inosservato, non devono essere considerati di poco conto perchè fidatevi, ci sarà sempre una persona che non dimenticherà.


E, a quel punto, potrebbe essere troppo tardi. 




Incrocio il tuo sguardo
ma tu non mi vedi
a malapena rispondi
se mormoro
Come stai
Due amici del cuore
due anime gemelle
Forse non lo siamo
Forse non lo sapremo mai

Madre mia
mi hai portato in te
Ora non vedi altro
che ciò che indosso qui
La gente ti chiede
come sto
Tu sorridi e annuisci
fai che non finisca
così

Mettimi 
sotto il cielo di Dio e
conoscimi
non mi guardare solo con gli occhi
Strappa
questa maschera di carne e di parola
e vedemi
per la mia anima


sola








Eccoci arrivati alla fine Amanti dei libri!!
Scusate se oggi la recensione è venuta un po' corta spero però che vi sia piaciuta lo stesso!!
Vi ricordo che, se avete domande o curiosità, potete scrivermi o qui giù sui commenti o sulla mia pagina Instagram ilprofumodelleparole!!
Io vi mando un grosso bacio e ci risentiamo al prossimo post, ciaoo!!








domenica 1 aprile 2018

I MARINAI DIVENTANO PESCI D'APRILE - BOOK TAG

Buongiorno a tutti Amanti dei libri!!
Intanto vi auguro una buona Pasqua e spero che oggi vi ingozzerete di dolci come la sottoscritta!
Oggi vi porto un Book Tag ma, come avete notato dal titolo, non riguarda Pasqua bensì il "Pesce d'aprile"!! 
Visto che oggi è 1 Aprile ho pensato di dedicare un Book Tag a questa giornata!

Ora voi vi chiederete come mai questo titolo? Cosa centrano i marinai?
Ebbene lettori i marinai centrano eccome in questa giornata, perchè esiste una leggenda che hanno come protagonista questi "marinai che evitavano di uscire in questo giorno, per non incorrere nella maledizione della sirena che, per gioco o per scherzo, tramutava i marinai in pesci". 
Voi conoscevate questa leggenda?

Ma basta perderci in chiacchiere e iniziamo subito con il Book Tag!!




1) Un libro abbandonato dopo qualche pagina. 


Purtroppo devo nominare L'uomo che guardava passare i treni di Georges Simenon. 
Avevo grandi aspettative per questa storia e, anche se lo stile di scrittura mi stava piacendo, la storia per niente!
La trovo molto lenta e a tratti pesante.
Chissà, un giorno proverò a leggere qualcos'altro di questo autore ma per il momento lascio correre.













2) Un libro che ti ha lasciato senza fiato. 


Mi è venuto subito in mente lui, La verità sul caso Harry Quebert. 
Questo è stato un romanzo che ho sentito da tutti, prima che lo leggessi, pareri stupendi! Io avevo paura di essere, come al solito, la pecora nera del gruppo e quindi che non mi sarebbe piaciuto ma, per fortuna, non è stato così!!
Mi ha lasciato letteralmente senza fiato e, considerando la mole del romanzo, sono riuscita a leggerlo in pochissimo tempo!!
Per quei pochi che non l'hanno ancora letto FATELO non ve ne pentirete assolutamente!!










3) Un libro che hai dato via per non vederlo più. 


Premessa, io non ho mai letto "Tre metri sopra il cielo" il primo libro di Ho voglia di te e voi direte perchè ti eri presa il secondo se non avevi mai letto il primo?
Perchè sono scema!!!
Scherzi a parte, io non sapevo all'epoca che questo romanzo era il seguito del famoso libro, pensavo fosse un libro a sè.
Poi, avendo scoperto che era il seguito mi ero già "arresa" alla lettura però comunque volevo leggerlo anche per capire e vedere l stile di scrittura di quest'autore... beh, se ho messo questo romanzo come risposta a questa domanda potete ben intuire cosa penso dello stile di scrittura dell'autore.









4) Un libro che ti ha lasciato un emozione positiva a fine lettura. 


Se avete letto o visto il film P.s. I Love you sapete che non è una storia molto felice a divertente anzi.
Qui si affronta un lutto.
Si affronta la vita.
Si affrontano varie difficoltà che quest'avvenimento comporta nella vita di molte persona, una in particolare.
Ho deciso di mettere questo romanzo come risposta a questa domanda perchè la fine della storia, almeno per me, lascia una sensazione di agrodolce.
Un emozione malinconica ma piena piena di voglia per ricominciare a vivere.
Una lettura molto intensa che consiglio a tutti.








5) L'ultimo libro acquistato. 


L'ultimo libro che ho acquistato è stato Il tuo meraviglioso silenzio di Katja Millay. 
Di questo romanzo ne sentivo un sacco parlare prima. Credo che era diventato un vero e proprio caso editoriale.
In questi giorni mi sono imbattuta in un sacco di recensioni super positive di questo romanzo e perciò ho pensato che era arrivato il momento di comprarlo.
Non vedo l'ora di leggerlo!












6) Un libro divertente. 


Ricordo che mi è spuntato più di un sorriso leggendo la trilogia di Federica Bosco. 
Sono dei romanzi frizzanti, leggeri e piene di sventure per la nostra protagonista.
Consiglio di leggere questi libri in estate quando volete passare giornate spensierate e tranquille.














9) Un libro cupo e oscuro. 


Potevo non scegliere La strana biblioteca di Murakami Haruki?
Questa breve storia è perfetta per rispondere a questa domanda, perchè domandate?
Beh, basta che andate a leggere la mia recensione di questo libro, che ho pubblicato da poco.
Così capirete appieno il motivo per cui ho deciso di menzionare questo libro!

Link della recensione: http://ilprofumodelleparole.blogspot.it/2018/03/la-strana-biblioteca-recensione.html 









10) Un libro che hai comprato solo per la copertina. 

 Visto che su Internet non trovavo una foto decente di questo libro, ho preso quella originale.
E' la stessa copertina anche in Italia soltanto il titolo cambia ovvero Incontrarsi a Longwood Falls. 
Vogliamo parlarne?
La copertina è troppo bella!!
Purtroppo qui sul blog non rende ma vi consiglio di andare sul mio profilo Instagram (ilprofumodelleparole) perchè lì c'è una foto con questo romanzo e forse là potrete capire quanto sia bella!
Mi piace perchè è vintage e io ho un debole per questo stile!










11) Un libro che ti ha fatto tornare bambina. 

 Elodie e il signore dei sogni è un libro molto molto carino.
Quando lo lessi mi portò indietro alla mia infanzia perchè a parte per la storia magica e fantastica ma anche perchè ricorda moltissimo la famosissima storia di "Alice nel Paese delle Meraviglie".
Ve lo consiglio caldamente se volete leggere una storia emozionante e che riesca a riportarvi in un mondo pieno di determinate fantasie che solo quando eravamo bambini riusciavmo a fare.




































Eccoci arrivati alla fine del Book Tag Amanti dei libri!!
Spero tanto che vi sia  piaciuto! Se volete scoprire se vi ho invitato a fare questo Tag andate sulla mia pagina Instagram ilprofumodelleparole!!
Io vi mando un grosso bacio, vi auguro ancora una splendida Pasqua, ci risentiamo al prossimo post, ciaoo!!

giovedì 29 marzo 2018

LA STRANA BIBLIOTECA - RECENSIONE

TITOLO: La strana biblioteca
AUTORE: Murakami Haruki
CASA EDITRICE: Einaudi
PREZZO: 15,00 euro
VOTO: 4 ★★★★ 


TRAMA

Una fiaba misteriosa
sul potere della lettura:
liberarci dalla prigione dell'infelicità. 






CONSIDERAZIONI

E' un libro davvero ma davvero particolare!

Non vi ho voluto nemmeno scrivere la trama di questo racconto perchè vi farei spoiler e anche perchè mi piacerebbe che lo scopriate passo dopo passo come ho fatto io. 
Cercherò di raccontarvi la storia senza dirvi granchè perchè voi dovrete dare il vostro significato al racconto. 


Davanti a noi si viene a creare un racconto fatto di mistero e cose inspiegabili che nell'insieme formano una vicenda oscura ma allo stesso tempo profonda.

Dalla prima pagina riusciamo già a percepire qualcosa di strano e inquietante in un certo senso.

Tutto comincia da un ragazzo, giovanissimo ragazzo, che adora leggere e, molto spesso, prende in prestito i libri dalla biblioteca del suo paese.
Fin qui nulla di strano fino a quando non varca la porta del "paese dei libri" come sono solita chiamare io le biblioteche. 

Da questo momento in poi non potrà più sfuggire al suo destino.







"Le biblioteche raccontano storie"











Infatti verrà rinchiuso da una figura fuori dal comune.

Questa figura è un vecchio signore che, appena entra in scena, noi lettori capiamo immediatamente che c'è qualcosa che non va.
Il signore è avvolto da questo alone misterioso che rende il tutto suggestivo ma allo stesso tempo inquietante.
Non è strano solo il suo comportamento ma proprio lui come persona.
Mette molto disagio al ragazzo (ma ha messo disagio anche a me). 


Successivamente entrano in gioco altri personaggi che non vi descriverò proprio perchè non voglio togliervi il piacere della scoperta visto che sono personaggi che hanno un ruolo importante nel racconto. 


Questo è il primo romanzo che leggo dell'autore, Murakami Haruki, e come potete immaginare non sono stata affatto delusa. 
Mi è piaciuto il modo delicato, semplice e misterioso di come ha raccontato questa storia fuori dagli schemi....







"Le storie contengono universi"











...però da una parte un pochino mi ha deluso perchè mi aspettavo un qualcosa che mi emozionasse alla fine della storia ma, purtroppo, così non è stato.

Voi sapete che tango tantissimo che i libri diano, a noi amanti dei libri, emozioni pure così da riuscire a comprendere che l'autore è arrivato al suo obiettivo ovvero far emozionare il più possibile noi lettori.

Questo racconto mi ha lasciato un po' di amaro in bocca sul finale che no ho particolarmente capito a dire la verità ahahah. 



Ma, prima di finire la recensione, mi devo inchinare davanti all'illustratore Lorenzo Ceccotti che ha creato delle immagini MERAVIGLIOSE.
Sono stata affascinata per tutto il tempo della lettura davanti a ogni illustrazione che mi si parava davanti agli occhi ed è proprio grazie a questi piccoli capolavori che si riesce ad immergersi ancora di più in questa oscura ma affascinante storia. 





"E certi universi possono essere molto pericolosi"










Eccoci arrivati alla fine Amanti dei libri!!
Spero che la recensione vi sia piaciuta! Vi ricordo che potete seguirmi anche sulla mia pagina Instagram ilprofumodelleparole!!
Io vi mando un grosso bacio e ci risentiamo al prossimo post, ciaoo!!